Sirene | Judith la sorella di Shakespeare

Quando: 08/03/2015 ore 21:00 - 22:00

Dove: Libreria Radice-Labirinto


Virginia e VanessaDomenica 8 marzo, ore 21
a Radice-Labirinto – serata speciale dedicata alle donne
“Judith la sorella di Shakespeare”

Storia femminile secondo Virginia Woolf.
Teatro per attore solo con Angela Burico ispirato a “Una stanza tutta per sè.”

Virginia Woolf immagina una donna che si impossessi della propria esistenza, una donna che possa relazionarsi non più in una piccola vita isolata, ma con la realtà della vita comune, una donna che acquisisca la libertà e il coraggio di esprimere esattamente ciò che pensa.
Se la pensiamo oggi quest’immagine è un desiderio da estendere a tutti gli esseri umani.
Ma occorrono “cinquecento sterline e una stanza tutta per sé”.
Quando Virginia Woolf nel 1941 uscì dalla sua casa nel Sussex e camminò fino alla riva del fiume per lasciarsi quietamente annegare, la brutalità e la violenza sembravano trionfare sul mondo. Restano i suoi scritti ad indicare che l’arte e la conoscenza sole possono essere salvezza, per le donne certo, che poca strada realmente hanno fatto, ma per un’umanità tutta sempre più incastrata nella logica servile del Consumo.

Ingresso: 10 euro.

Tutti gli appuntamenti sono su prenotazione telefonando allo 059-642361 o scrivendo a info@radicelabirinto.it

Per conoscere il programma completo della Settimana Sirene, cliccate qui.


Virginia radice-labirintoLa libreria Radice-Labirinto è lieta di aderire alla settimana dedicata alle donne della letteratura, dell’arte, della storia, della musica, della danza promossa dall’Associazione Librerie Indipendenti Ragazzi (ALIR).

La settimana che va dal 1° all’8 marzo 2015 si ispira alla collana letteraria “Sirene” ideata nel 2002 da Orietta Fatucci per edizioni EL. con il chiaro intento di scrivere storie di donne famose e storie di donne sconosciute, che hanno lasciato una profonda traccia di sé.

“Sirene” è una collana “storica”. Di storia e di storie con cui si vuole recuperare, nell’esperienza e nelle esperienze delle donne, il valore della cultura e della memoria; un invito a leggere per coltivare e affinare il proprio giudizio critico.
Molti titoli della collana Sirene sono ormai introvabili, ma per l’occasione, in tutte le librerie ALIR che aderiscono all’iniziativa potrete ancora trovare i piccoli capolavori della collana, firmati da grandi scrittrici per ragazzi.
Ogni libreria ha scelto una donna di riferimento a cui dedicare la settimana, dalle vetrine agli incontri per le scuole, dalle letture ai laboratori: Radice-Labirinto racconterà dell’amata Virginia Woolf.
Nella collana “Sirene”, di questa grande scrittrice ha parlato Beatrice Masini nel libro “Virginia Woolf, per amore delle parole”.

TwitterGoogle+LinkedInShare