Intorno al focolare

immagine-laboratori-illustrazioni-silvia-molinari

La libreria è un luogo vitale, in continua crescita e può succedere che ciò che valeva ieri non sia più significativo nel presente.
Accade oggi con la nuova definizione di questa sezione del sito prima denominata “Laboratori & co” e oggi chiamata “Intorno al focolare”.
I laboratori non sono mai davvero appartenuti alla poetica di Radice-Labirinto, e i pochi che continueremo a proporvi saranno laboratori di piazza in occasione di eventi speciali.
Crediamo certamente che la mano abbia la sua importanza e che i bambini siano “Faber”, ovvero piccoli costruttori di mondi e di nuovi significati: reinventano, riorganizzano, immaginano; ma a Radice-Labirinto pensiamo che non siano solo le mani ad essere la colonna portante della creatività, ma anche le storie, i pensieri, la logica, la lettura e la musica.
A Radice-Labirinto c’è un focolare e intorno a quel focolare si narra, si discute, si riflette, si ascoltano storie intrecciate alla musica, si tiene viva la fiamma dell’immaginazione.

Radice-Labirinto sostiene che “leggere sia fare”, così restituendo spazio e tempo alla parola la libreria desidera riavvicinare i bambini alla lettura attraverso l’incanto.
Più ci allontaniamo dalla parola, più perdiamo coscienza del nostro riconoscerci non solo come esseri narranti, ma, per usare le parole di Daniel Pennac, di esseri mitologici, ovvero creature bisognose di storie, di miti e di metafore.
Ridando valore alla parola, sia scritta che narrata, potremmo rieducare il nostro orecchio a seguire la bellezza, ad accogliere le parole degli altri e a riconoscere le radici profonde dei nostri sentimenti.

IL NOSTRO FOCOLARE

IL FOCOLARE DELLE FIABE – la casetta delle storie per bambini e adulti di tutte le età.

Da sempre nel bosco della fiabe si nasconde un patrimonio collettivo di saperi e competenze che ha trovato nella metafora il modo più semplice ed efficace di palesarsi.
I bambini devono essere accompagnati nella consapevolezza di vedersi come esseri narranti. Ogni essere umano è infatti la somma di storie che, come nel mito, si intrecciano continuamente. La fiaba è per il bambino una miniera di tesori, un luogo fertile in cui seminare le esigenze della propria immaginazione.
Le fiabe, anche nei loro aspetti più grotteschi e oscuri, educano il bambino (attraverso metafore che egli può affrontare) ad affinare l’istinto, il senso critico e l’intelligenza. Le fiabe, dall’alba dei tempi, costruiscono in noi un cuore intelligente.
Strumento principe in tale processo è il racconto orale attraverso il quale si riconquista la forza del pensiero e la capacità di immaginare. Rafforzando l’immaginazione e la volontà i libri diventeranno, anche in futuro, la fonte primaria di ispirazione, mondi dai confini indefiniti nei quali rincorrere la propria voglia di scoprire e domandare.
C’è stato un tempo in cui narrare era un gesto quotidiano e in cui le fiabe rotolavano come biglie dorate di bocca in bocca. Cosa resta oggi del rito del focolare? C’è spazio nella contemporaneità per l’illud tempus, ovvero per raccontare un tempo mitico e originario a cui tutto il repertorio fiabesco fa riferimento? Negli scaffali di una libreria specializzata per bambini e ragazzi, si sente sempre di più l’assenza delle storie, e la volontà di educare l’occhio attraverso le immagini (si pensi al fiorire dell’albo illustrato) è più forte della volontà di educare l’orecchio. Eppure Platone diceva che anche la fonè è immagine ed è quindi in grado di disegnare, attraverso il suono e la voce, il mondo.

CONTA CHE TI CANTO – il focolare della musica per i bambini più piccoli

Le nonne un tempo iniziavano le fiabe con “C’era una volta e una volta non c’era” o con “Conta che ti conta, la vita si racconta”.
Noi vorremmo intrecciare le parole alla musica per raccontare ai bambini da 0 a 3 anni le storie dei libri affascinandoli con ritmi e suoni, per introdurli dolcemente alla meravigliosa melodia della parola narrante.
Seguendo la trama e le figure dell’albo illustrato, Giulia Napolitano e Alice Sacchi, musiciste ed esperte nei processi dell’apprendimento musicale, guideranno i più piccoli attraverso la storia, integrando l’intreccio narrativo con giochi sonori, melodie classiche e canti popolari.

80 LUNE – Il focolare degli adulti che vogliono approfondire la storia bella dell’infanzia.

“Come la luna da sempre nasce e muore nel cielo rigenerandosi continuamente, così ogni creatura sulla terra compie in segreto, dentro di sé, il ciclo della vita e della morte; ma come la luna obbedisce ad un disegno più grande, così anche gli esseri viventi si rinnovano ogni mese aggiungendo un tassello al cerchio della loro esistenza. Perché mai dunque dovremmo seguire il sole, che tu racconti rimanere fermo al centro del nostro universo, nel contare gli anni? Più giusto è contare le lune che nel loro continuo mutare ci ricordano quanto preziose siano le tappe del nostro cammino”
Cicli di conferenze con autori, illustratori, librai, ricercatori, professori universitari, attori, cantastorie, musicisti, poeti…

In questa sezione troverete anche i programmi dei nostri EVENTI SPECIALI come:
SEMI E PAROLE - una giornata per la poesia (ultimo fine settimana di maggio)
DISEGNARE UNA MAPPA – come orientarsi nella buona letteratura per bambini e ragazzi (primo fine settimana di ottobre)
CORSO DI NARRAZIONE IN LIBRERIA – laboratorio di narrazione condotto da Alessia Napolitano

Eventi fuori programma come incontri con autori e illustratori.