Se vuoi vedere una balena – Albo poetico

Scritto il 5 luglio 2014 nella sezione Consigli di lettura

Vedere balenaChe cosa ti aspetta, lo intuisci fin dal titolo in quel piccolo, minuscolo Se; perché un “se” spalanca la porta al dubbio, mette vento nelle vele di un progetto dall’esito incerto, rivela la speranza e il cuore che metterai in ogni tentativo.
Quel “se” corrisponde ai puntini di sospensione del precedente albo firmato da Julie Fogliano ed Erin E. Stead “E poi…è primavera” . L’autrice e l’illustratrice te lo avevano già detto: nella vita bisogna avere pazienza.

 

“Se vuoi vedere una balena” edito da Babalibri ti invita ancora una volta ad affinare lo sguardo perché avere in tasca un “se” o una manciata di puntini può trasformare la tua giornata in un’avventura. I libri di Julie Fogliano ed Erin Stead danno respiro al tempo.
balena-babalibri-foto-libroErin E. Stead definisce le sue illustrazioni “disegni” e io trovo questa definizione molto giusta e di grande impatto emotivo. Forse non ci hai fatto caso, ma in alto sulla copertina dell’albo c’è proprio scritto così: disegni di Erin E. Stead.e parole di Julie Fogliano. Disegni e Parole.
Non penserai che in un libro sull’attesa ogni dettaglio sia casuale?
Quando si aspetta si ha tempo di osservare le cose, di fermarsi sui particolari, di assaporare il gusto di ogni colore…

 

I disegni di Erin E. Stead sono delicati, il tratto è leggero, i fondali trasparenti nella loro pastosa consistenza. L’impostazione della pagina accoglie il silenzio, c’è posto anche per quello che non si vede o per quello che vedranno i bambini mentre attraverseranno con lo sguardo l’oceano alla ricerca di un’ombra grande, sinuosa, benevola… quella di una balena.

 

vedere balena 2Ma se ogni dettaglio è importante su cosa dovrai puntare la tua attenzione?
Per prima cosa ti occorre una finestra ed è bello vedere la tua testa che si piega appena, quando appare l’oceano. In quel tuo piccolo gesto, in un movimento che percepiamo così netto solo grazie al silenzio bianco che c’è intorno a te, noi sentiamo tutta la grazia dell’infanzia. Basterebbe questo a rendere speciale l’albo della Babalibri.

 

L’attesa può essere allettante, anzi uno scrigno di tesori, perché se hai imparato ad aspettare la primavera, ad osservare il marrone della terra che ricopriva ogni cosa, ad ascoltare i piccoli rumori del sottosuolo, allora saprai bene quanto possono essere attraenti le nuvole, il profumo delle rose, i piccoli bruchi sui fili d’erba, una barchetta di carta…
vedere balena 4Eh no! Se vuoi vedere una balena non ti devi distrarre altrimenti perderai l’attimo preciso in cui il suo dorso lucido, casa di patelle e molluschi, emergerà tra le onde. Guarda bene, ci vuole pazienza, devi aspettare e aspettare…

 

“Se vuoi vedere una balena” insegna ai bambini la bellezza del mondo attraverso la negazione.
Non trovi questo gioco molto interessante? Ai bambini piace molto sapere ciò che è proibito o è meglio non fare, perché la cosa più audace è trasgredire le regole. Come sarà misurare la propria forza con le piccole cose, o con i propri sogni, fantasie, desideri?
vedere balena 3Se non ti eri mai accorto di quanto le cose intorno a te possono destare il tuo interesse, il libro di Erin Stead e Julie Fogliano te lo dimostrerà.
Anche le cose più piccole nel tempo che si dilata, sono preziose. Sei capace di restare concentrato immerso come sei nella bellezza del mondo? Vuoi davvero vedere una balena?
Decidi dove puntare la freccia, guarda dritto davanti a te, scegli quale sia oggi la cosa più importante, e alla fine scoprirai che quando la balena apparirà dalle profondità dell’oceano sarà così magnifica perché condenserà in sé tutti gli sguardi che hai raccolto e rubato dal mondo.

 

In quel “se” del titolo c’è una scelta, una prova e solo se davvero vorrai vedere, allora riuscirai.

vedere balena 1

TwitterGoogle+LinkedInShare