In vetrina

Vetrine di inizio anno

Ed eccoci giunti al 2018, un anno che per la libreria sarà pieno di novità.
Ma prima di potervi svelare i nostri segreti dobbiamo accontentare la Befana, strega benevola che porta doni dolci – o salati – ai bambini.
La Befana è come una Baba Jagà: né buona né cattiva, ma giusta.
Ai bambini non resta che appendere la calza (se non è nuova è meglio: alla Befana piace scoprire la vostra storia da ogni buchino, da ogni parte più o meno lisa, dal profumo dei vostri cassetti) e attendere.

Cara Befana,
ricordati però che a Radice-Labirinto abbiamo piccoli giocattoli a portata di… tasca! Pratici doni allegri e divertenti per fare felice chi se li merita.
Quindi se passi dalla nostra vetrina piccola su Piazza Garibaldi non potrai che farti venire in mente qualcosa di bello.

Nella vetrina grande invece si respira aria fresca, non solo perché ci sono le storie e i romanzi per bambini e ragazzi del Nord Europa pubblicati da Iperborea, ma perché dopo le festività natalizie sentivamo il bisogno di vetrine pulite e semplici.
E tutta la libreria si svuota (Beh! Anche grazie ai nostri affezionati lettori che durante il mese di dicembre hanno abbondantemente pescato dai nostri scaffali) e respira vestendosi di un caldo tappeto per accogliere le fiabe invernali del nuovo anno (il primo appuntamento il 9 gennaio alle ore 17).

Tra poco i librai saranno impegnati nell’inventario, un momento molto importante perché definisce di anno in anno quanto si siano affinate le nostre competenze e quelle dei nostri lettori, quali libri abbiamo amato e sono stati amati e quali invece, nonostante il nostro affetto, hanno sofferto un po’ di solitudine; ma niente paura! I librai di Radice-Labirinto danno asilo anche ai libri che meno si vogliono adottare perché nostro compito è proprio questo: condurvi piano verso la buona letteratura.

Quindi vi aspettiamo per consigliarvi, condurvi e incantarvi alle storie.

Buon anno!