Scuola Radice

Dentro e fuori: esperienze condivise

Pubblicato il

L’ora del Buon Inizio ha ormai reso molto autonomi anche i bambini della nuova classe di Scuola Radice.
Se si sosta nel corridoio, si percepisce la tranquillità della lettura in biblioteca e l’allegria della musica che esce dal Tomoe. C’è chi costruisce con i legnetti in laboratorio e chi preferisce disegnare in classe.
I gruppi si stanno amalgamando; i grandi insegnano ai più piccoli e i piccoli insegnano ai più grandi, in uno scambio ricco di nuove e vecchie scoperte.

Il cerchio dl fuoco in Tomoe

La voglia di mostrare tesori agli amici è forte e alle volte non si fa in tempo ad arrivare in classe, e allora ci si siede all’ingresso per ammirare minerali ed insetti rari.

Preziosi scarabei

La classe prima ha vissuto una bella esperienza di creazione di tangram di animali, studiando forme geometriche e colori.
I bambini insieme alla Maestra Germana, hanno stilato una lista di regole da rispettare a scuola e suddiviso gli incarichi di classe. Nel frattempo continua il primo approccio alla lettura e alla scrittura, attraverso la costruzione dell’alfabeto murale.

La classe seconda e terza ha approfondito lo studio degli insiemi, verbalizzando sul quaderno le regole fondamentali, per fissarne i concetti.

L’esperienza degli insiemi sul quaderno

Insieme alle Maestre Eleonora e Francesca, i bambini hanno imparato la prima poesia a memoria, stupendosi della facilità con cui è accaduto.
Quando si legge qualcosa, con il solo desiderio di farlo, scatta la magia.

Giusi Quarenghi – E sulle case il cielo – Topipittori

Il cerchio del fuoco stamattina ha accolto la Buona Notizia, perché la Maestra Serena ci manca. E poi volevamo far conoscere questa bella esperienza, con la quale aprivamo la lezione di yoga lo scorso anno, anche alla classe prima. È stato un profondo momento di condivisione.

Il fresco dell’autunno appena arrivato non ci spaventa. Scuola Radice non è mai stata rifugio così accogliente come in questi giorni.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *