IL blog di Alessia - Pensare i libri

I dilemmi di un libraio #4

Pubblicato il

Questo post segue I dilemmi di un libraio #1, I dilemmi di un libraio #2 e I dilemmi di un libraio #3. Il quarto dilemma riguarda la prossimità. Il problema di cui vorrei parlarvi ora è estremamente delicato e io stessa non so bene dove porre il confine tra la mia responsabilità e quella del […]

IL blog di Alessia - Pensare i libri

I dilemmi di un libraio #3

Pubblicato il

Questo post segue I dilemmi di un libraio #1 e I dilemmi di un libraio #2. Il terzo dilemma riguarda la temerarietà. Ogni anno escono dai 30.000 ai 50.000 titoli di libri per bambini e ragazzi; a Radice-Labirinto ne trovate circa 3000 a scaffale. La selezione è dunque molto severa, anche se a me, a […]

IL blog di Alessia - Pensare i libri

I dilemmi di un libraio #2

Pubblicato il

Questo articolo segue I dilemmi di un libraio #1. Il dilemma della responsabilità Il secondo dilemma è quello della responsabilità. Recentemente, dopo una formazione, durante la quale, come mio solito, ho letto alcuni brani tratti dal libro “Leo e Lia” di Laura Orvieto, sono stata avvicinata da una mamma. Sorridendo mi ha preso da parte […]

IL blog di Alessia - Pensare i libri

I dilemmi di un libraio #1

Pubblicato il

Sono rimasta senza voce. Potrebbe trattarsi di una sorta di maledizione dicembrina o, al contrario, di una benedizione pre-natalizia che viene ad esaudire un desiderio di silenzio e di pace. In ogni caso questo tempo regalato lo dedico ai miei lettori, non solo rianimando il blog della libreria silenzioso ormai da qualche settimana, ma scrivendo […]

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Sul giocattolo #1

Pubblicato il

Presso molti popoli giocare non è sinonimo di divertimento, ma di apprendimento: attraverso il gioco, i bambini imitano e interiorizzano i gesti degli adulti, imparando così rituali e stili di vita per uno sviluppo cognitivo coerente con la società nella quale si troveranno a vivere in età matura. Ciò non è affatto scontato, dato che nel mondo occidentale e industrializzato al gioco e al giocattolo è stato per lo più assegnato un valore di intrattenimento.