Accade in libreria

Quale infanzia?

Pubblicato il

Meditavo sul fatto che per molti adulti che entrano in libreria le memorie d’infanzia sono spesso stereotipate, come se di fronte all’acquisto di un libro ( e forse non solo in questa circostanza) essi perdessero la capacità di ricondursi al loro sé bambino.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Leggere e giocare

Pubblicato il

Non ci sono più cortili, più prati, più occasioni in cui liberare davvero il proprio “potenziale di storie”; liberarlo e metterlo all’opera con altri bambini, coetanei ma anche più grandi e più piccoli, lontani dallo sguardo adulto che osserva, protegge, documenta, ammonisce, consola…

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Leggere o usare?

Pubblicato il

Ormai è nota la mia posizione sui libri e sugli albi “a tema” (per chi volesse approfondire segnalo i seguenti articoli: il Messaggio, libri subdoli, libro e realtà) Oggi però vorrei concentrarmi sul significato di due verbi che sempre maggiormente sento pronunciare come sinonimi rispetto ai libri e in special modo rispetto all’albo illustrato: leggere […]

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Al convegno di Monopoli

Pubblicato il

Non si può più sopravvivere con la sola vendita del libro al dettaglio, a meno che la libreria non sia consolidata da anni e si trovi su una piazza favorevole. La libreria come bottega è diventata un’idea romantica, e questo vale specialmente per le librerie nate negli ultimi 5 /7 anni. Le librerie nate nell’era di Fb.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

La Recensione

Pubblicato il

Come deve essere una buona recensione di un libro, e nello specifico, di un libro per bambini? Questa domanda è direttamente collegata all’articolo precedente perché ritengo che una recensione potrebbe spalancare nel lettore un nuovo orizzonte critico e aiutarlo a individuare un buon libro senza per questo sostituirsi al suo sguardo.