IL blog di Alessia - Pensare i libri

Al convegno di Monopoli

Pubblicato il

Non si può più sopravvivere con la sola vendita del libro al dettaglio, a meno che la libreria non sia consolidata da anni e si trovi su una piazza favorevole. La libreria come bottega è diventata un’idea romantica, e questo vale specialmente per le librerie nate negli ultimi 5 /7 anni. Le librerie nate nell’era di Fb.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

La Recensione

Pubblicato il

Come deve essere una buona recensione di un libro, e nello specifico, di un libro per bambini? Questa domanda è direttamente collegata all’articolo precedente perché ritengo che una recensione potrebbe spalancare nel lettore un nuovo orizzonte critico e aiutarlo a individuare un buon libro senza per questo sostituirsi al suo sguardo.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Raccontami

Pubblicato il

Se durante l’infanzia, qualcuno ha narrato per noi una fiaba sarà poi molto più facile riscoprirsi narratori e riaccendere la fiamma del proprio focolare domestico, perché qualcosa di estremamente potente si imprime nell’immaginazione, un incanto che travalica il tempo e sa riemergere quando richiamato.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Contro-bibliografia ragionata sulla maternità #4 | Fra le mie braccia vs Strisce e macchie

Pubblicato il

Essendo questa una bibliografia di confronto tra libri sul tema della maternità, mi vedo in un qualche modo costretta ad esplicitare alcuni significati della storia di Ipcar Dahlov, per far sì che il testo aderisca ad una visione precisa, quella cioè del rapporto tra due fratelli. Anche se tale interpretazione non è estranea alla storia, qualora voi decideste di proporla al bambino in un particolare periodo della vita quale l’attesa di un fratello, vi consiglierei di farlo con leggerezza e fiducia, lasciando che il racconto compia il suo percorso a livello intuitivo.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Contro-bibliografia ragionata sulla maternità #3 | Nel pancione della mamma VS Puppipidù

Pubblicato il

Che bella una mamma sulla luna! La luna è il materno, l’inconscio, il mondo altro dei poeti, lo straordinario a portata di binocolo, il luogo “appena un po’ più in là” dove tutti i bambini desiderano andare. Una mamma che aspetta è una luna crescente, una curva che si fa sempre più tonda fino a contenere tutta la luce del suo piccolo sole.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Contro bibliografia ragionata sulla maternità #2 – I primi due libri a confronto

Pubblicato il

Nota introduttiva Nel porre a confronto i libri di questa contro bibliografia sulla maternità, mi sono domandata fino a che punto spingere l’analisi del testo. I libri a tema in genere sono molto semplici nei loro meccanismi narrativi, immediatamente fruibili e di facile interpretazione, e forse un’analisi eccessivamente approfondita potrebbe dare al lettore l’impressione che […]