Il Blog di Alessia


 

Pensare i libri

Scrivere questo blog è come starsene dentro una stanza piccola con una grande finestra; mi piace pensare di soffiare le parole, fuori, oltre il davanzale, sperando che qualcuno, nel groviglio dei propri giorni, desideri raccoglierle e farne tesoro.

Augurandomi che sia per voi interessante intrecciare i vostri pensieri con i miei, vi auguro buona lettura.

Alessia

Il fascino dell’infanzia del Nordeuropa

Questa riflessione nasce dalla lettura IL BAMBINO DEI BACI di Ulf Stark edito da Iperborea nella primavera del 2018, e prosegue idealmente l’articolo “Quale infanzia?”.
In molti si domandano come mai la letteratura nordica sappia tradurre così bene l’infanzia. Ma quale infanzia? È interessante rispondere a questa domanda ...
Leggi Tutto

Quale infanzia?

Pensavo all’infanzia. Mi accorgo di pensare più spesso all’infanzia che ai libri per bambini. I libri li leggo e mentre leggo non penso, mi lascio trasportare dalla storia. La mente è accesa e l’immaginazione pure. Penso dopo, specie se il libro mi è piaciuto, il che vuol dire che ha ...
Leggi Tutto

Gioco e libertà

Nell’ultimo articolo abbiamo parlato di lettura e di gioco. Possono forse sembrare ambiti separati per chi si occupa di libri per bambini e ragazzi, eppure dal punto di vista della mia ricerca e dei miei studi li trovo intimamente legati perché entrambi rimandano un’idea d’infanzia molto puntuale, specialmente oggi che ...
Leggi Tutto

Leggere e giocare

Il buon libro per bambini è spesso legato a buoni contesti culturali: a famiglie di lettori e a scuole seguite da un coordinamento pedagogico qualificato. Non è detto che questi ambienti sappiano individuare il buon libro da quello meno buono, ma di certo sono contesti in cui il libro approda ...
Leggi Tutto
Murice Sendak: Nel paese dei mostri selvaggi.

Scrivere per i bambini

A questo articolo farà seguito il consiglio di lettura dedicato a Ah!Ernesto di Marguerite Duras edito da Rizzoli e illustrato da Katy Couprie. Il consiglio di lettura è già apparso nella newsletter di marzo 2018. Mi ha molto colpita ciò che viene raccontato in una delle note contenute nel magnifico ...
Leggi Tutto

Leggere i libri a Scuola Radice

Un libro “liquido” I libri a Scuola Radice sono diventati liquidi, responsivi, personali. A settembre durante le nostre prime progettazioni allargate, quando cioè tutto il Collettivo Pedagogico si riunisce per discutere e mettere riflessioni sul tavolo delle idee, si è concordato che sarebbe stato il simbolo il nostro orizzonte di ...
Leggi Tutto

Leggere o usare?

Ormai è nota la mia posizione sui libri e sugli albi “a tema” (per chi volesse approfondire segnalo i seguenti articoli: il Messaggio, libri subdoli, libro e realtà)
Oggi però vorrei concentrarmi sul significato di due verbi che sempre maggiormente sento pronunciare come sinonimi rispetto ai libri e in special ...
Leggi Tutto

Al convegno di Monopoli

Renèe Tremi Dopo le ultime discussioni avvenute sulla pagina di Radice-Labirinto a proposito dell’annoso problema del plagio delle idee tra una libreria e un’altra, ho pensato potesse essere utile riportare sul blog l’intervento che ho messo a punto per il convegno che si è tenuto a Monopoli il 21 ottobre ...
Leggi Tutto

Loading...