Oracoli del bosco

Nella magica e antica foresta Radice-Labirinto si può entrare attraverso 22 SOGLIE, vegliate da altrettanti CUSTODI.

Questi Custodi, nati insieme alla foresta, portano ognuno un messaggio diverso raccontato attraverso un fitto ordito di significati.

Essendo spiriti della Natura, parlano la lingua dei poeti; per capirli dovrai ascoltarli con cuore aperto e accogliente. Ciascuno di loro ti dona parole che potrai fare tue ogni qualvolta sentirai il bisogno di aiuto, di una frase gentile, di ritrovare il sentiero.

Se la via attraverso la foresta ti ha portato a uno di loro non pensare che sia casuale: il bosco ti sente e sa sempre come guidarti. Affidati.

Le soglie della foresta Radice-Labirinto sono protette da un incantesimo e i 22 Custodi conoscono tutte le parole per scioglierli e lasciarti passare.

I 22 Custodi delle soglie della foresta sono diventati GLI ORACOLI DEL BOSCO.
Un mazzo di 22 carte che potrai pescare ogni giorno o quando ne avvertirai il desiderio. Apri il mazzo davanti a te e pescane una soltanto. Osservala con attenzione e poi leggi le parole che l'Oracolo ha in serbo per te.

Puoi anche pescarne uno a settimana, scegliere per lui un leggio o una bella cornice e esporlo in un luogo che ti è caro e rileggere le sue parole ogni mattina. Le modalità per consultare gli Oracoli e le varie possibilità di utilizzo a casa e a scuola sono ampiamente spiegate nel libretto di consultazione, che puoi acquistare separatamente o che puoi leggere, in formato pdf, sul nostro sito (e scaricare) grazie al QRcode presente sul retro della scatola.

Siamo certi che giorno dopo giorno ciò che gli Oracoli ti dicono metterà radici dentro di te fino a germogliare.

Le carte sono state disegnate dall'illustratrice Francesca Dafne Vignaga.
I testi sono stati scritti da Alessia Napolitano in collaborazione con Letizia Gilioli.
La grafica è a cura di Dario Pignatti e Cecilia Capelli.
Il progetto è stato ideato e sostenuto dai librai di Radice-Labirinto: Alessia Napolitano, Dario Pignatti, Beatrice Schena, Letizia Gilioli e Cecilia Capelli.

PRIMA DI LEGGERE GLI ORACOLI RICORDA CHE STAI ENTRANDO NELLA FORESTA RADICE-LABIRINTO. QUESTE LE SUE PAROLE PER TE:

Abbi cura delle mie radici, nutrono l'intera foresta, la sostengono e la congiungono alla terra, abbracciandola. Senza le radici, la foresta muore

Abbi cura dei miei rami e delle mie foglie, insieme formano un intreccio inestricabile e, di giorno in giorno, continuano ad aggrovigliarsi, tendendo verso il cielo. Attraverso di essi io mi esprimo. Senza i rami e le foglie, la foresta non vive.

Puoi entrare nella foresta e perderti in essa, rincorrere i suoi animali, cercare qualche fungo o ascoltare il canto degli uccelli. Ma per farlo dovrai trovare una delle mie soglie e guadagnare la fiducia del guardiano che la custodisce. E queste non sono imprese per persone qualunque.

Prima di incamminarti per i miei tortuosi sentieri, ricorda anche che questo è un luogo sacro e va rispettato. Se non ti comporterai con riguardo, se turberai l'equilibrio del sottobosco o, peggio, se cercherai di recarvi danno, sappi che non sopravviverai. Inciamperai o cadrai da un ramo, sbatterai il capo contro il nodo di un tronco e  verrai divorato da qualche bestia selvatica.

Porta con te solo pace e serenità, perchè tutto ciò che introdurrai nel bosco dovrai prima o poi affrontarlo.

Benvenuto al limitare nella Foresta-Radice-Labirinto.