80 lune

“Come la luna da sempre nasce e muore nel cielo rigenerandosi continuamente, così ogni creatura sulla terra compie in segreto, dentro di sé, il ciclo della vita e della morte; ma come la luna obbedisce ad un disegno più grande, così anche gli esseri viventi si rinnovano ogni mese aggiungendo un tassello al cerchio della loro esistenza. Perché mai dunque dovremmo seguire il sole, che tu racconti rimanere fermo al centro del nostro universo, nel contare gli anni? Più giusto è contare le lune che nel loro continuo mutare ci ricordano quanto preziose siano le tappe del nostro cammino”
Alessia Napolitano

Programma Autunno 2017 Inverno 2018

 

Mise en page 1Lunedì 16 Ottobre, ore 21

Scienza e tutto il resto attorno

Un incontro con Elisabetta Curzel, Giornalista scientifica.

il mondo della scienza è una musica che, in sottofondo, ci accompagna fin dal primo respiro. Le sue conquiste e i suoi orizzonti sono ovunque attorno a noi; ciò nonostante spesso viene considerata come un universo a parte. Eppure avrebbe molto da insegnare: una poetica delle possibilità, anzitutto, e un approccio cosciente e ricco alle parole e all’uso del linguaggio.
L’incontro prende in considerazione libri, iniziative culturali e forme di pensiero per proporre una possibile chiave di lettura a una parte importante della nostra vita.

cantonLunedì 20 Novembre, ore 21

Da dove vengono gli albi illustrati?

Un incontro con Paolo Canton, Editore.

Il libro è un organismo in movimento: si evolve, si adatta all’ambiente, assume forme nuove che a volte sopravvivono e prosperano e a volte si estinguono rapidamente. In questa serata cercheremo di seguire alcune delle strade del libro, concentrandoci in particolare sui libri con le figure e sull’evoluzione del rapporti fra testo e immagine. A cosa può servire? A leggere gli albi che scegliamo per i nostri figli o i nostri scolari con più consapevolezza; a capire meglio che cosa è nuovo, sensato e bello e che cosa no; ad ampliare lo sguardo e cominciare a capire il vero valore culturale dei libri con le figure.

alessiaLunedì 15 Gennaio, ore 21

Incipit. Chi ben comincia… Sfogliare e scegliere un libro in libreria, le parole che guidano.

Un incontro con Alessia Napolitano, Libraia.

Quando si entra in una libreria si è spesso travolti dalla meraviglia: l’odore della carta, le illustrazioni, le tante storie che sbocciano sfogliando le pagine dei libri. Come scegliere? Può l’incipit di un libro esserci da guida? Durante l’incontro leggeremo molti libri, metteremo a confronto gli stili, studieremo la prosa e le parole a caccia di storie belle.

ghenoLunedì 5 Febbraio, ore 21

“Onomaturgo sarà lei”: viaggio tra le bellezze e i (falsi) miti del mondo della neologia

Un incontro con Vera Gheno, Sociolinguista dell’Accademia della Crusca, traduttrice.

In ogni lingua viva, parole muoiono e altre nascono, continuamente. Benché gran parte dei parlanti sia convinta di conoscere bene la propria madrelingua, sovente si riflette troppo poco sui meccanismi che la regolano, compreso il modo in cui si formano ed entrano nell’uso le parole. Posto che la parte di vocabolario che usiamo quotidianamente è piuttosto limitata, e che quindi è del tutto naturale incontrare di continuo termini sconosciuti, su questa oggettiva (e naturale) fragilità lessicale si innesta la questione delle parole nuove, nei confronti delle quali le persone hanno spesso reazioni, anche scomposte, di fastidio. Non a caso, uno dei miti che cercheremo di ridimensionare considera i neologismi dannosi per una lingua, segno della sua corruzione. Con un occhio al vocabolario, nel corso della serata analizzeremo i meccanismi di formazione e la provenienza dei neologismi, conosceremo alcuni onomaturghi famosi (ma ragioneremo anche sul fatto che ognuno di noi potrebbe, anche inavvertitamente, diventarlo), faremo esempi particolarmente succosi e rappresentativi tratti dai secoli di storia dell’italiano, fino ad arrivare a una panoramica di parole desuete, o al contrario completamente nuove, tratte da una selezione di libri per bambini e per ragazzi.

lazzaroLunedì 12 Marzo, ore 21

Parole piccole, letture grandi. (I mestieri trasparenti dietro i buoni libri).

Un incontro con Bianca Lazzaro, editor e traduttrice.

Ogni buon libro ha almeno un angelo custode: un bravo redattore; e se il libro è straniero, gli angeli sono due, perché si aggiunge un bravo traduttore. E infatti, proprio come per gli angeli, la misura della loro efficacia è la loro invisibilità: meno si vedono e più è scorrevole la lettura. Il lavoro sulle parole, e sul loro rapporto con le immagini – per esempio negli illustrati per bambini – è la materia prima di questi mestieri trasparenti, di cui si parlerà sulla base di una pratica ventennale tra libri per adulti e per ragazzi.

BIOGRAFIE:

Elisabetta Curzel si dedica da due decenni alla divulgazione scientifica e culturale. Attraverso giornali, radio, tv e incontri con il pubblico, ha due obiettivi: recuperare e diffondere il gusto per la parola appropriata, e promuovere lo spirito critico.

Paolo Canton nel 2004 fonda con Giovanna Zoboli la casa editrice Topipittori, che raggiunge rapidamente notorietà internazionale ricevendo svariati riconoscimenti. In tredici anni, Topipittori ha pubblicato poco meno di 200 titoli, tradotti in una ventina di paesi del mondo. Nel 2011 è stato insignito del titolo di Chevalier dans l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura della Repubblica Francese per aver contribuito alla diffusione internazionale della cultura dell’albo illustrato e all’innovazione nel libro per ragazzi. Dal 2012 tiene corsi e workshop per autori e illustratori. Dal 2015 insegna storia del libro e dell’illustrazione allo IED di Torino e Metodi di progettazione editoriale allo IED di Torino e alla HAW di Amburgo.

Alessia Napolitano è libraia presso la libreria per l’infanzia Radice-Labirinto di Carpi. Conduce e progetta percorsi di formazione sulla buona letteratura per l’infanzia all’interno delle scuole ed enti pubblici. Dal 2013 cura il blog “Le stanze del labirinto” e a marzo del 2016 firma il testo del suo primo albo illustrato (Il Cosario, Edizioni Corsare). E’ una cantastorie.

Vera Gheno è una sociolinguista. Ha compiuto i suoi studi presso l’Università di Firenze, dove ha conseguito un dottorato di ricerca in linguistica e linguistica italiana. Insegna, come docente a contratto, in tre università diverse: Università di Firenze (Laboratorio di italiano scritto e un modulo all’interno del corso di Sociolinguistica dedicato ai nuovi media), Università per Stranieri di Siena (Applicazioni informatiche per le scienze umane), Middlebury College (Sociolinguistica). Collabora in maniera stabile con l’Accademia della Crusca dal 2000, e dal 2012 ne gestisce il profilo Twitter. Ha all’attivo numerose traduzioni letterarie dall’ungherese all’italiano. Ha scritto due libri, “Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi)” (2016) e “Social-linguistica. Questioni di lingua e di vita sui social network” (2017), entrambi per Franco Cesati Editore (Firenze).

Bianca Lazzaro è traduttrice letteraria e editor, dirige l’area narrativa e illustrati della Donzelli editore. Per la collana Fiabe e storie, insignita del Premio Andersen 2011 «per la cura editoriale e la bellezza delle immagini che sovente accompagnano i testi», ha curato la realizzazione di grandi progetti come la prima traduzione italiana dell’intero corpus delle fiabe di G. Pitrè, in due volumi; Tutte le fiabe inedite dei fratelli Grimm; Le mille e una notte curate da Muhsin Mahdi, e il recupero di altri classici repertori fiabeschi affidati alla nuova interpretazione di grandi illustratori contemporanei. Ha realizzato la traduzione di decine di volumi, tanto di narrativa che di saggistica, e più spesso di classici destinati ai piccoli lettori, anche per la collana Album di Fiabe e storie, nata dall’intento di mescolare il racconto visivo per immagini a un lavoro di lunga lena sulla lingua e il testo.

NOVITÀ!
Da un’idea di Giusi Quarenghi nasce a Radice-Labirinto il fondo aperto LUNA SOSPESA.
Le relatrici e i relatori, ospiti delle nostre 80 LUNE, potranno devolvere parte del loro contributo per la serata al fine di finanziare un conto aperto rivolto alle insegnanti di ogni ordine e grado. La libreria, grazie al contributo devoluto, metterà a disposizione libri di qualità (raccolte di poesie, albi, libri di narrativa), accuratamente selezionati dalle relatrici e dai librai, che potranno essere acquistati dalle scuole ad un prezzo scontato per arricchire le biblioteche scolastiche o di classe. Come le fasi lunari anche il fondo subirà variazioni significative durante l’anno, quindi lo sconto non sarà sempre disponibile, ma noi crediamo ce questa iniziativa possa essere un buon inizio per costruire un dialogo proficuo per entrambe le parti tra una libreria di qualità e la scuola. Saranno ovviamente ben accetti i contributi di tutti i lettori che con una donazione anche minima, vorranno contribuire al fondo aperto LUNA SOSPESA . Per ulteriori informazioni scrivete a info@radicelabirinto.it