Scuola Radice #3 La maestra / Il maestro

Scritto il 2 febbraio 2016 nella sezione Blog
Illustrazione di Julie Morstad

Illustrazione di Julie Morstad

Con grande emozione, giovedì 28 gennaio abbiamo illustrato ad una platea numerosissima il progetto di Scuola Radice.
Tra il pubblico c’erano genitori, maestre, nonni ed educatori.

La prima riunione informativa di Scuola Radice è stata come un primo grande passo, di quelli in cui trema la voce nel microfono, di quelli che poi non dormi contando le parole che avresti potuto dire e i pensieri che avresti voluto condividere.

In molti ci state scrivendo e in tanti, ieri sera, ci hanno stretto la mano.
Ora il collettivo di Scuola Radice sente ancora più forte la propria responsabilità, e con maggiore determinazione spinge i suoi passi dentro al futuro per incontrare quella maestra competente, appassionata e coraggiosa che, siamo certi, ci stia già aspettando.
E’ quanto mai necessario trovare una maestra o un maestro che siano in grado di sostenere il progetto pedagogico e didattico di Scuola Radice con competenza, passione e coraggio.
Cerchiamo un maestro o una maestra preparati su tutte le materie, intraprendente e organizzato.
Siamo convinte che una buona scuola risieda nel pensiero di chi la anima, nel preside che la dirige e nella maestra che conduce i suoi bambini.

Sosteniamo la libertà con la disciplina, l’ispirazione con il metodo, la complessità con la semplicità, i buoni libri con il catalogo della natura, l’amore per il proprio mestiere con una ferrea preparazione.

Illustrazione di Julie Morstad

Illustrazione di Julie Morstad

La maestra dovrà occuparsi dell’insegnamento dell’italiano, della matematica, della geografia, della storia e dell’arte; dovrà essere preparata sul piano delle competenze didattiche, e informata sui diversi modi o metodi con cui si può insegnare ad un bambino le materie di sua specifica competenza.
Dovrà avere solide basi in ambito pedagogico e dimostrare chiarezza nel fare riferimento ai principi su cui poggia la sua idea d’insegnamento.
Che la maestra si ispiri ad un metodo preciso, che abbia messo a punto una propria strategia didattica o che si orienti su più metodi d’insegnamento contemporaneamente, non farà la differenza: quello che conterà sarà la forza e la limpidezza delle sue idee, la sua preparazione e la qualità delle fonti da cui trae ispirazione.
La maestra non sarà sola nel suo percorso, ma sarà affiancata da altre figure educative quali:
la maestra madrelingua inglese
la maestra d’arte e di paesaggio
la maestra di danza e movimento
la maestra di musica.
Queste figure educative condivideranno parte dei progetti didattici e il loro sguardo sugli alunni di Scuola Radice.
La maestra avrà con la Preside confronti continui e significativi; è dunque di primaria importanza che il dialogo tra queste due figure sia ben equilibrato nelle competenze e nell’entusiasmo, in modo da garantire un confronto sul piano didattico, dinamico, stimolante e arricchente per entrambe le parti.
Le candidature saranno aperte fino al 20 febbraio 2016. Potete scrivere a

TwitterGoogle+LinkedInShare