Consigli di lettura

Cara zia Agatha

Cara zia Agatha

di Beatriz Martin Vidal, edito da Orecchio Acerbo.

Cari miei lettori,

questa recensione è una lettera. E’ stata Luoise ad ispirarmi; e mentre lei scrive alla cara Zia Agatha, io scrivo a voi affinché questo albo di Beatrice Martin Vidal, edito da Orecchio Acerbo, possa giungere tra le vostre mani. Non vi preoccupate se all’inizio vi sembrerà di non capire appieno tutto: il gioco è proprio questo, scoprire ciò che può nascondersi nelle parole di una ragazza dotata di una spiccata immaginazione.

Ricordate com’era il vostro mondo quando lo guardavate con occhi da bambini?

Non è detto che fosse per forza sottosopra o straordinariamente perturbante. Forse siete stati dei bambini con i piedi per terra, forse vi piacevano i numeri e tutto ciò che vi comunicava un’idea di ordine e compiutezza. Non importa, io sono certa che in qualche anfratto della vostra memoria avete conservato quella sensazione stranissima e meravigliosa insieme di aver incontrato qualcosa di anomalo nel quotidiano della vostra infanzia: una forma particolare nelle piastrelle del pavimento, uno spiraglio di luce sospetto da una porta chiusa, il pulviscolo dorato nella stanza in penombra, il verso di una canzone che non capivate e che vi suonava misterioso, un angolo del giardino preferito, un libro che temevate e che pure vi attraeva…

Sono piccole cose, eppure così vivide ancora oggi!

Ecco, “Cara Zia Agatha” vi riporterà lì, in quei momenti dove tutto sembrava possibile, dove l’universo, come direbbe Albert Heistein, “si contraeva per apparirci nuovo e al contempo antichissimo”. Se, cari bambini, guarderete il libro di Beatriz Martin Vidal conservando quello sguardo, potrete apprezzarlo appieno, altrimenti vi resterà oscuro e quasi fastidioso.

E se a prenderlo tra le mani sarà un bambino?

Non ditegli nulla, non spiegategli nulla, lasciate che queste illustrazioni e le poche parole di Luoise si depositino nei loro giorni come le gocce d’acqua fanno sul vetro dopo un temporale.

Lasciate che la lente dei loro giorni, ancora così pervasi dall’incanto, esplorino dettagli e parole; mettetevi in ascolto, cari lettori, anche di ciò che non capiscono con la fiducia che non tutto va compreso all’istante, soprattutto la buona letteratura. E questo vale anche per voi.

Con affetto,
Alessia

L’albo è acquistabile a questo link https://www.radicelabirinto.it/prodotto/cara-zia-agatha/

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *