Accade in libreria

Variare la dieta

Pubblicato il

Care maestre, le vostre scelte sono molto importanti perché creano un circolo virtuoso nelle famiglie che affideranno a voi i propri bambini. I neo-genitori richiedono spesso ai librai gli albi che hanno letto o visto a scuola. Si sentono rassicurati dalle vostre scelte e se il bambino, una volta a casa, racconta il libro che ha letto i gioco è fatto: quello sarà per il genitore sarà una pietra miliare su cui orientare molte scelte future e pochi librai riusciranno a fargli cambiare idea.

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Vizi e pregiudizi #1

Pubblicato il

  In primo luogo c’è il falso mito dell’indipendenza nella lettura una volta varcata la soglia della scuola primaria. E’ vero che un bambino vorrà provarsi nella lettura privata, ma è altrettanto vero che un lettore alle prime armi, quasi mai è un lettore fluido e disinvolto. Alcune pagine sembrano alte come montagne e spesso, […]

IL blog di Alessia - Pensare i libri

Il magio timido

Pubblicato il

Io non so se sia perché nelle librerie di catena il cliente deve scegliere per lo più da solo e quindi ha bisogno di un’indicazione di massima, o perché la dicitura “dai 7 anni” ci illude di non imbatterci in un rifiuto categorico da parte del lettore se il numero delle pagine è superiore alle […]